Rossana Scaffidi

Rossana Scaffidi nasce a Messina e si trasferisce a Roma con la famiglia in tenera età.

Conseguita qui la maturità artistica, frequenta per qualche anno la Facoltà di Architettura e si iscrive quindi all'Istituto Europeo di Design diplomandosi in Grafica Editoriale. Per alcuni anni dedica la sua formazione di Grafica lavorando presso studi professionali per poi scegliere di lavorare in proprio.

La famiglia è importante nella sua crescita artistica: nonno, zie e zii le offrono gli stimoli necessari per avvicinarsi completamente all'arte. In particolare lo zio Nino Cannistraci, pittore messinese, le trasmette l'amore per la sua terra attraverso i disegni ed i colori della sua pittura, guidandola nella ricerca della propria espressione artistica.

L'esigenza di rendere tridimensionale ciò che disegna su carta la fa avvicinare al mondo della ceramica. Frequenta e lavora nello studio d'arte ceramica "L'Albero di Terracotta" della ceramista toscana Elettra Cipriani.

Il suo lavoro si orienta velocemente sull'uso delle argille colorate che le permettono di utilizzare le naturali possibilità cromatiche della materia, enfatizzandola con l'uso di cristalline colorate e ossidi che evocano i toni caldi della sua terra ed i toni freddi - turchesi e verdi - del suo mare. Le sue forme sono pulite, lineari, quasi essenziali.

Il geco, presente in quasi tutte le sue opere, diventa un po' il suo segno di riconoscimento.